Prestiti acquisto auto con cessione del quinto

Settembre 21, 2016 Off Di Federica Profilo
Prestiti acquisto auto con cessione del quinto

Desideri un’automobile nuova? La tua vecchia automobile non funziona più come una volta e hai bisogno di un’ingente somma di denaro in prestito per poterne acquistare un’altra? Con la cessione del quinto puoi ottenere l’auto che hai sempre desiderato in pochissimo tempo, in questo articolo vedremo assieme come fare.

Per poter richiedere il prestito personale con la cessione del quinto per acquistare una nuova auto è indispensabile fornire alcune garanzie e possedere i requisiti necessari in modo da poter tutelare l’ente bancario che elargirà il prestito.

Cessione del quinto per acquisto auto

Solitamente, con un finanziamento personale come la cessione del quinto, le banche sono più propense a concedere tale servizio in quanto sicure del fatto che, il rimborso, avverrà direttamente su pensione o busta paga del richiedente, quindi, comprare un’automobile grazie alla cessione del quinto sembra essere probabilmente una delle scelte più valide e sicure per poter risolvere questo tipo di esigenza in pochissimo tempo e senza incorrere in troppe pratiche burocratiche.

Quando si richiede un prestito personale tramite cessione del quinto per comprare un’auto viene necessariamente richiesta la stipula obbligatoria della polizza assicurativa rischio impiego e vita che serve a proteggere l’istituto bancario che erogherà il prestito nel caso in cui il consumatore dovesse sfortunatamente perdere il lavoro all’improvviso e tutela la famiglia del richiedente nel caso di un eventuale dipartita di colui che beneficerà del finanziamento.

Tutte queste accortezze fanno si che la cessione del quinto per acquistare un’automobile possa essere ceduta anche a coloro che possiedono un contratto di lavoro di tipo determinato.

Prestiti personali per comprare un’automobile

La somma che verrà erogata nel prestito personale tramite cessione del quinto nella compravendita di un’automobile viene solitamente stabilita in base a quanta liquidità il richiedente possieda (qui trovate uno speciale sulle modalità di calcolo), di prassi in ogni caso la somma erogabile massima non dovrà superare la proporzione delle aliquote mensili che non dovranno mai essere superiori alla durata di dieci anni.

Semmai la somma che verrà richiesta dovesse superare tali limiti è in ogni caso possibile richiedere il prestito personale tramite la cessione del quinto ma dovranno necessariamente essere presenti alcune garanzie, come ad esempio la presenza di un garante che benefici di un contratto di lavoro a tempo indeterminato che dovrà presentare una copia della sua busta paga più recente.

Dal momento che il prestito personale con cessione del quinto non tiene conto dello storico creditizio del consumatore anche i soggetti che sono presenti nella lista dei cattivi pagatori, che sono stati precedentemente protestati o che stanno pagando in ritardo un altro finanziamento hanno la possibilità di  fare richiesta di un prestito personale tramite cessione del quinto per poter ottenere una nuova automobile e anche nel caso il richiedente sia un pensionato (che al momento della richiesta dovrà presentare in banca il cedolino della pensione) non ci saranno problemi a richiedere la cessione del quinto, anche in questo caso la rata rimborsabile non dovrà mai superare un quinto del salario mensile, con la differenza che le aliquote mensili verranno detratte direttamente dalla pensione del beneficiario.

Come richiedere un prestito auto

Con il prestito personale con cessione del quinto per l’acquisto di una nuova automobile è prevista, se il richiedente ne abbia l’esigenza, la possibilità di estinguere anticipatamente il debito che si accumulerà in un’unica rata, prevedendo però una penale di estinzione prematura, penale però fortunatamente non troppo elevata, ovvero equivalente ad un quinto del capitale residuo.

Per poter richiedere un finanziamento personale con cessione del quinto per acquistare una nuova automobile il richiedente dovrà fornire all’ente bancario la seguente documentazione: una copia del documento di identità, una copia del codice fiscale, una copia dell’ultimo CUD (certificato unico dipendente) ricevuto, l’ultima busta paga o il cedolino della pensione (nel caso di pensionati), la dichiarazione di quota cedibile (anche qui nel caso di pensionati).